ITALIAFRUIT NEWS SCRIVE DI NOI 04/07/2016




A Unifruit l’anguria piace «midi»

Una nuova anguria, di pezzatura midi, sta riscuotendo parecchio interesse da parte di produttori e distributori. Si chiama Crx 10144, della Cora Seeds, e proprio in questi giorni ne ha avviato la raccolta a Metaponto, Matera, l’azienda Unifruit di Angelo Condoluci (nella foto sotto)

“Abbiamo iniziato quest’anno investendo tre ettari di superficie - commenta Condoluci - ma già dal prossimo anno vorremmo salire a dieci. E’ una varietà che si è fatta notare sia dal punto di vista agronomico che commerciale. Innanzitutto è in grado di sopportare stress climatici e sbalzi termici, come quelli che si sono succeduti in questa campagna. La pianta, poi, è forte, vigorosa e copre bene i frutti, così da evitarne le scottature. Ma, soprattutto, si caratterizza per l’elevata produttività, visto che arriva anche a 100 tonnellate per ettaro”.



“Il frutto è allungato – continua Condoluci – con buccia verde brillante e molto attraente. La polpa è rosso fuoco, di elevata qualità, con ottima grana ed elevato tenore zuccherino che la rendono particolarmente gradevole”.

Dal punto di vista commerciale, il mercato predilige le angurie di queste dimensioni. “Il peso medio va da un minimo di 6 a un massimo di 9 kg – aggiunge Condoluci – Pezzature che, insieme alla bontà dei frutti, sono apprezzate sia in Italia che all’estero. In particolare, oltre che alla Gdo nazionale, la stiamo vendendo bene in Polonia, Repubblica Ceca, Lituania, Estonia. Funziona molto la confezione da tre frutti in cassetta Ifco o Cpr, che prima veniva usata per il sottocalibro di altre varietà più grosse, le quali non hanno però le stesse caratteristiche qualitative”. Le angurie sono selezionate con cura, lavate, spazzolate e lucidate in strutture di proprietà, dove Unifruit opera in perfetta sicurezza secondo le normative europee Haccp.

Costituita nel 2007 l’azienda lucana è una dinamica società unipersonale specializzata nella produzione e vendita di albicocche, percoche e nettarine, angurie, miniangurie, meloni gialletti, ai quali si aggiungono nel periodo invernale agrumi, arance e clementine.

“Per fornire la massima trasparenza sui metodi di produzione utilizzati e sulla qualità del prodotto – conclude Condoluci - Unifruit ha certificato l’intera produzione secondo il protocollo Global Gap”.

http://www.italiafruit.net/DettaglioNews/35494/la-categoria-del-mese/a-unifruit-languria-piace-midi